Categorie
Diario di bordo

Tutto ciò che devi sapere sulla Via degli Dei: da Bologna a Firenze a piedi

La via degli Dei è un trekking lungo circa 130 km che attraversa l’Appennino Tosco-Emiliano, unendo due grandi ed importanti città: Bologna e Firenze.

Monte Adone

La Via degli Dei non è solo un trekking o un insieme di sentieri, ma è, bensì, un’opportunità per riscoprire il nostro territorio tramite lo slow travel.
Percorribile sia a piedi che in MTB, questo percorso è ideale per perdersi in una natura solitaria ed incontaminata, ma anche per riscoprire piccoli borghi percorrendo l’Antica Via Flaminia Militare.

La via degli Dei si può percorrere in 4-5-6 giorni a piedi e 2-3 in MTB, dipende dal tempo che si ha a disposizione e dall’allenamento che varia da persona a persona.

E’ un trekking difficile?

Spesso viene sottovalutata sotto l’aspetto delle sue difficoltà. Essendo un trekking di pochi giorni non vuol dire che sia semplice, anzi! 

La difficoltà di ogni trekking sta nel camminare tanti km per più e più giorni con un peso, spesso eccessivo, sulle proprie spalle.

A volte le tappe sono lunghe, anche oltre i 30 km al giorno, con dislivelli impegnativi da affrontare e non da sottovalutare e questo non è affatto facile, sempre se non si è abituati a farlo da sempre – e vi assicuro che c’è tanta gente che è abituata a farlo!

Data la mia esperienza, posso dirvi che ciò che incide in maniera molto positiva nei cammini, è la propria motivazione e forza d’animo. Se ne avete tanta, nessun peso eccessivo o tappa da 30 km sarà da intralcio. Se vi manca, invece, beh…sarà solo masochismo! 

Ad ogni modo, la Via degli Dei è suddivisa in sei tappe, ovviamente in base al vostro tempo a disposizione e allenamento potete decidere di riadattarla a vostro piacimento.

Nota molto positiva di questo trekking è la possibilità di farlo in tenda, che sia bivacco libero (attenzione, mi raccomando a mettere la tenda al tramonto e toglierla prima dell’alba, il campeggio libero non è consentito in Italia, è consentito solo il bivacco notturno) che accamparsi in strutture che permettono di dare il posto tenda ai camminatori.

Perché si chiama VIA DEGLI DEI?

La Via degli Dei si chiama così perché lungo il percorso si attraversano monti e località che hanno nomi di antiche divinità pagane come:

– Monte Adone

– Monzuno (Mons Iovis, monte di Giove)

– Monte Venere

– Monte Luario (Lua era la dea romana dell’espiazione).  

Negli ultimi anni questo percorso è diventato molto frequentato, una delle motivazioni che incide molto, probabilmente, è che la Via unisce due città importanti ed universitarie, il che porta molti giovani a cimentarsi in questo trekking di pochi giorni che da’ la possibilità di poterla intraprendere anche in tenda, dimezzando i costi degli alloggi.

La segnaletica della Via degli Dei

Il periodo migliore per percorrere questa via è tra Marzo e Novembre. Il percorso è percorribile tutto l’anno ma, soprattutto nella stagione invernale, con le condizioni climatiche critiche, come forti piogge e neve, può risultare alquanto pericoloso in alcune tratte.

La via è percorribile in entrambe le direzioni, sia che vogliate partire da Bologna e raggiungere Firenze, sia al contrario.

L’intera Via degli Dei è ben indicata, in entrambe le direzioni, dai segni bianco-rossi CAI, e in alcuni bivi più importanti possiamo anche trovare tabelle e frecce.

Dove dormire sulla Via degli Dei?

Come ho già detto prima, la particolarità di questo cammino è che c’è la possibilità di farlo in tenda.
Nelle accoglienze c’è chi dà il suo spazio ai posti tenda: in cambio di pochi euro o di una consumazione al bar. Una soluzione molto economica.

La Via degli Dei per quanto riguarda le accoglienze è super organizzata, ci si può trovare qualsiasi tipo di alloggio: B&B, agriturismi, camping, locande, hotel, posti per saccopelisti….

La credenziale

La credenziale è una specie di “passaporto” del viandante: lungo il vostro percorso troverete in ogni struttura convenzionata il timbro personalizzato con cui dovrete compilare la Credenziale, a prova e ricordo del cammino compiuto. Una volta terminato il cammino potete inviare tramite mail (info@infosasso.it) una copia del documento compilato, per avere in omaggio il gadget ufficiale della Via degli Dei.

La credenziale ha un costo di 3euro (il prezzo risale all’estate del 2020) e la puoi acquistare online qui

O puoi acquistarla qui:
Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica di Bologna: Piazza Maggiore, 1/E – Bologna

Tracce GPX

Qui puoi trovare tutte le tracce scaricabili della Via degli Dei

Per conoscere tutte le tappe della Via degli Dei, leggi qui il mio articolo

Sai già come preparare il tuo zaino per il cammino? Leggi qui tutte le informazioni utili!



I 10 comandamenti (più uno) del buon camminatore
  1. Fermarti quando il tuo corpo e la tua mente lo necessitano.
  2. Riprendere fiato dopo una lunga salita.
  3. Seguire il proprio ritmo.
  4. Parlarsi, ascoltarsi, capirsi, accettarsi, amarsi.
  5. Accettare le difficoltà e superarle.
  6. Non tutto si ottiene subito.
  7. Sorridere, sempre e comunque.
  8. A volte perdersi ci fa scoprire strade e panorami che ci tolgono il fiato.
  9. Potete mollare.
  10. Decidere con chi camminare è fondamentale.
  11. Vivere di poco è il segreto della felicità.

2 risposte su “Tutto ciò che devi sapere sulla Via degli Dei: da Bologna a Firenze a piedi”

Ciao, grazie per le utili informazioni. Ho trovato finalmente in un unico articolo tutto (ma proprio tutto) quello che mi serviva. Sto programmando di farla a maggio 2021 in MTB e tenda (covid permettendo) in 3 giorni. Grazie ci vediamo su queste pagine 👋

Ciao Pino, grazie mille! Sono felicissima che ti sia stato d’aiuto, il vostro supporto è uno dei motivi per fare sempre meglio! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *