Categorie
Pagine in Valigia

La credenziale del pellegrino e il Testimonium

Prima di partire per un cammino è bene munirsi della credenziale.
Ma che cos’è la credenziale? E a cosa serve?

La credenziale possiamo descriverla come ‘il passaporto del pellegrino’, non è altro che un libricino a fisarmonica o ripiegato su sé stesso.
Nella prima pagina troviamo lo spazio dove vanno posti:

  • i nostri dati personali;
  • il luogo e la data di partenza;
  • il luogo e la data di arrivo;
  • come si vuole percorrere il cammino: a piedi, a cavallo o in bicicletta.

Infine, nei restanti fogli sono disegnati dei riquadri vuoti in cui vengono posti i timbri delle varie tappe del cammino, dove ci si ferma per una pausa o si pernotta.

La credenziale Cammino Materano

Il timbro della città in cui si arriva lo si può trovare negli ostelli, nei bar, nei punti informazione o nelle chiese e, solitamente, ritraggono un luogo particolare ed importante della città stessa.

Alla fine del cammino si avrà la credenziale piena di timbri di tutti i tipi, forme e colori.

Perché è importante avere con sé la credenziale?

È molto importante avere con sé la credenziale perché certifica che stai percorrendo il cammino e, grazie ad essa, si ha diritto a sconti sui pernottamenti, a volte, anche sui ristori e per essere ospitati nelle chiese.
Un altro motivo per avercela è per poter richiedere, alla fine del cammino, il Testimonium!

Xenium del Cammino Materano, certifica di aver percorso 125 km, metà cammino

Cos’è il Testimonium?

Il Testimonium, o la Compostela nel cammino di Santiago, non è altro che una certificazione che attesta di aver percorso il cammino.

Qui, serve ancora una volta la credenziale! La quale attesta dell’effettivo cammino e quanti km hai percorso, più o meno, in base ai numeri di timbri presenti. Per questo è importante ricordarsi di farsi timbrare la credenziale ad ogni tappa, così, al termine del cammino se hai percorso minimo 100 km a piedi e 200 km in bicicletta, si può ricevere il Testimonium.

Per dirla in breve, è una specie di ‘premio’ da collezionare e attaccare nella propria camera insieme alla credenziale completa di timbri, come ricordo del cammino percorso!
Souvenir alternativi 🙂

Testimonium e Xenium del Cammino Materano

Dove si può trovare il Testimonium?

Quindi, dopo aver terminato il nostro cammino, possiamo ritirare il nostro Testimonium a fine tappa. Ogni attestato verrà compilato con i propri dati, al momento dell’assegnazione.
Il luogo esatto dove ritirarlo lo si può trovare sulle guide o sui siti ufficiali dei cammini.

Come richiedere la credenziale?

Infine, la credenziale del pellegrino la si può trovare ad inizio tappa, di solito la si trova nei punti informazione (le informazioni inerenti ai cammini le trovate sempre sui loro siti ufficiali). Inoltre, la si può richiedere anche online! Semplicemente compilando la richiesta sul sito del cammino in questione e, dopo pochi giorni, arriverà direttamente a casa vostra!

Spesso la credenziale ha un costo “a donativo”.
Considerando che i cammini non ricevono nessun finanziamento pubblico, e di conseguenza vivono delle donazioni dei pellegrini, è importante fare una donazione al fine di aiutare economicamente.

In alcuni cammini anche il Testimonium ha un prezzo di pochi euro.

La credenziale della Via degli Dei. Alla fine della Via degli Dei non si ha il Testimonium, ma con la credenziale completa si può ricevere un piccolo gadget come ricordo del cammino.

E allora, cosa aspettate?
Digitate il sito ufficiale del cammino che avete nel cuore e procuratevi la credenziale!

Sognare non è ancora vietato 🙂

A me la settimana scorsa è arrivata la credenziale del prossimo cammino, che ho in mente di percorrere appena sarà possibile!
Curiosi di sapere qual è?
Seguitemi sul mio account IG per rimanere aggiornati su tutti i miei progetti futuri, vi aspetto!

Sai come avviene la scelta di un cammino? Puoi dare un’occhiata al mio articolo qui




I 10 comandamenti (più uno) del buon camminatore
  1. Fermarti quando il tuo corpo e la tua mente lo necessitano.
  2. Riprendere fiato dopo una lunga salita.
  3. Seguire il proprio ritmo.
  4. Parlarsi, ascoltarsi, capirsi, accettarsi, amarsi.
  5. Accettare le difficoltà e superarle.
  6. Non tutto si ottiene subito.
  7. Sorridere, sempre e comunque.
  8. A volte perdersi ci fa scoprire strade e panorami che ci tolgono il fiato.
  9. Potete mollare.
  10. Decidere con chi camminare è fondamentale.
  11. Vivere di poco è il segreto della felicità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *